1. DENOMINAZIONE
È costituita una Associazione sportiva denominata "CLUB FRECCE TRICOLORI N. 40 - CONEGLIANO - TEN. PIL. DINO FACCHINELLI con sede in Conegliano (TV) - Piazzale San Martino n. 13 - presso Gelateria "FLERY"; essa è retta dal presente Statuto e dalle vigenti norme di Legge in materia.

2. CARATTERE DELL'ASSOCIAZIONE
L'Associazione ha carattere volontario e non ha fini di lucro. I Soci sono tenuti ad un comportamento corretto sia nelle relazioni interne con gli altri Soci, con i terzi, nonché all'accettazione delle norme del presente Statuto. L'Associazione potrà dare la sua collaborazione ad altri Enti per lo sviluppo di iniziative che si inquadrino nei suoi fini, o che siano preposte alla regolamentazione dell'attività sportiva svolta. Essa dovrà tuttavia mantenere la più completa indipendenza.

3. SCOPI DELL'ASSOCIAZIONE
L'Associazione ha lo scopo di promuovere fra tutti gli estimatori dell'Aeronautica Militare, l'affetto e l'ammirazione per le Forze Armate di cui la P.A.N. è fra le più qualificate espressioni. Per il conseguimento dello scopo associativo il Club organizza conferenze, partecipazioni a manifestazioni aeree, visite ad aeroporti, proiezioni di carattere aeronautico, nonché qualsiasi iniziativa volta ad una sempre più proficua conoscenza della complessa realtà aviatoria. Dette attività, da svolgersi prevalentemente nel Veneto, potranno estendersi anche ad altre regioni italiane o all'estero.

4. CONSIGLIO DIRETTIVO
Il Consiglio Direttivo si compone di cinque membri, già eletti tra i Soci dell'Assemblea Generale. Il Consiglio elegge tra i suoi componenti il Presidente, il Vice-presidente ed il Segretario, che inizialmente sono designati in sede costituente nelle persone dei Signori:
- Bosi Livio - Presidente dell'Associazione;
- Spolaore Luciano - Vice Presidente dell'Associazione;
- Trevisan Stefano - Segretario dell'Associazione;
- Bin Renzo - Membro del Direttivo;
- Zara Marco - Membro del Direttivo.
Essi durano in carica due anni, sono rieleggibili, e agli stessi spetteranno tutti i poteri previsti dallo Statuto Sociale. Il Consiglio Direttivo ha il compito di:
a) deliberare sulle questioni riguardanti l'attività della Associazione per l'attuazione delle sue finalità, e secondo le direttive dell'Assemblea assumendo tutte le iniziative del caso;
b) stabilire i requisiti di ammissione e determinare la quota di iscrizione all'Associazione;
c) predisporre i Bilanci preventivi e consuntivi da sottoporre all'Assemblea secondo le proposte della Presidenza;
d) dare parere su ogni altro oggetto sottoposto al suo esame dal Presidente;
e) deliberare l'accettazione delle domande per l'ammissione di nuovi Soci.
Il Consiglio Direttivo delibera a maggioranza semplice per alzata di mano in base al numero dei presenti. In caso di parità di voti prevale quello del Presidente.

5. REQUISITI DEI SOCI
Possono essere Soci dell'Associazione cittadini italiani o stranieri, di sentimento e comportamento consoni a quelli che hanno ispirato la nascita di questa Associazione. Potranno inoltre essere Soci, Associazioni e Circoli aventi attività e scopi non in contrasto con quelli dell'Associazione. I Soci saranno classificati in due distinte categorie:
- Soci Ordinari (compresi i comparenti nel presente atto);
- Soci ad honorem.
La qualifica di Socio si perde con le dimissioni o per il mancato versamento delle quote sodali, o per delibera del Consiglio Direttivo.

6. FINANZE E PATRIMONIO
Le entrate dell'Associazione sono costituite:
a) dalle quote di iscrizione da versarsi all'Associazione nella misura fissata dall'Assemblea;
b) da contributi e sponsorizzazioni provenienti da qualsiasi soggetto e organismo sia pubblico che privato, dalla Comunità Europea, da Pubbliche Amministrazioni, Enti Locali, Istituti di Credito, e da Enti in genere;
c) dai proventi eventualmente conseguiti in seguito all'organizzazione dl manifestazioni previste dall'Associazione.

7. ESERCIZI
Gli esercizi sociali andranno dal 1 gennaio al 31 dicembre di ogni anno.

8. SCIOGLIMENTO E LIQUIDAZIONE
In caso di scioglimento l'Assemblea potrà designare uno o più liquidatori, determinandone i poteri. Il netto risultante dalla liquidazione sarà devoluto secondo le indicazioni dell'Assemblea e dei Liquidatori.

9. REGOLAMENTO INTERNO
Particolari norme di funzionamento e di esecuzione del presente Statuto potranno essere eventualmente disposte con Regolamento interno da elaborarsi a cura del Consiglio Direttivo.

10. RINVIO
Per tutto quanto non è previsto dal presente Statuto, si fa riferimento alle Norme di Legge ed ai principi generali dell'Ordinamento Giuridico italiano.

 
  Torna alla pagina del Club n° 40 >  
Home - Chi siamo - Ten. Pil. Facchinelli - Attività - Calendario - Clubs - Archivio - Links - Contattaci
2010 © Club n°40 - Per le immagini dove indicato © P. A. N.
Graphics by Webdire