Ten. Pil. Dino Facchinelli

1959-1984

Nasce a Cortina d'Ampezzo il 7 dicembre 1959.

Frequenta le scuole elementari di Corbanese - Tarzo “E.Toti” fino alla V^ classe con il massimo dei voti. Alle scuole medie di Conegliano “F. Grava” frequenta con molto profitto e soddisfazione anche da parte dei professori terminando nel 1973 la terza media con il massimo dei voti. Iscritto al liceo scientifico di Conegliano supera senza sforzo la maturità nel Luglio 1978.

Entra in Accademia superando i vari esami e visite mediche molte agevolmente; presta il Giuramento il 29 maggio 1978 nell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli. Nello graduatoria di ammissione in Accademia risultò 18° su 4000 “aspiranti” (solo 120 supereranno gli esami e su questi 120 risulterà 49°).

All'inizio dell'anno scolastico 1978 - 79 fa parte del corso Urano III° in tutto 73 persone (ridotte all'ultimo 63). Ebbe subito mansioni di responsabilità dei veri comandi che ebbero da esprimere più volte la loro soddisfazione per il profitto e la disciplina:
- estate 1979: sopravvivenza in Selva di Val Gardena;
- febbraio 1980: Kenja (Nairobi, piattaforma S. Marco);
- estate 1981: sopravvivenza ad Alghero e crociere sull'Amerigo Vespucci.
Sempre nell'estate 1981 prende parte od una crociere aerea: Svezia, Danimarca, Inghilterra, Jugoslavia.

Dei 63 piloti dell'Urano 20 andranno negli Stati Uniti per il corso di volo, per altri 15 ci sarà il Canada: di questi ultimi farà parte Dino. Il corso di addestramento in Canada:
- partenza, il maggio 1982, fino Luglio a Camborden (Ontario), corso di lingua inglese;
- da luglio a settembre: volo basico iniziale ad elica a Portage le Prairie, 2 settimane di addestramento (27 h. di volo) velivolo MUSKETEER;
- fine settembre 1982 corso di indottrinamento alta quota di 5 gg. a WINNIPEG (Manitoba);
- ottobre 1982 corso di sopravvivenza a EDMONTON (Alberta);
- da novembre 1982 a giugno 1983 corso volo basico getto e MOOSE JAW 140 h. di addestramento velivolo TUTOR.
- da luglio 1983 al febbraio 1984: AMENDOLA velivolo G91T: periodo indicativo.

8 Febbraio 1984: aveva portato a termine un volo supplementare richiesto per tiri su bersagli fissi a Capo Fresca in Sardegna quando, rientrando a Decimomannu e per cause ancora imputate al caso, avvenne l'incidente improvviso in fase di atterraggio. Un'improvvisa raffica di vento, messa assieme ad altri fattori negativi in quelle circostanze (stanchezza, velocità ridotte, ecc.) Dino perse il controllo dell'aereo. Si eiettò dal suo apparecchio, ma la bassissima quota (sole 10 m.) e l'aereo inclinato non gli permise di salvarsi, ma solo di affrettare la caduta appena dentro al recinto della pista dello base NATO di Decimomannu.

Nei ricordi del Col. Pil. Roberto Sardo

Avevo conosciuto Dino al Liceo (ero una classe avanti a lui), ovviamente ci eravamo rivisti in accademia, più volte avevamo discusso su casa lontana, licenze, viaggi per tornare a Conegliano durante le festività etc.

Dopo l'Accademia, alle scuole di volo, ci eravamo persi di vista. Io a Lecce, lui in Canada.

Ma all'inizio di Febbraio 1984, uno strano gioco del destino ci aveva fatti ritrovare.

Io ero rischierato a Decimo, prima campagna tiri con gli F104 del 28°Gruppo. Lui stava terminando la conversione operativa sul G91-T, al rientro in Italia dal Canada.
L'avevo visto la sera prima, con la moglie Paola, al circolo di Decimo, insieme agli istruttori di Amendola, in particolare il Magg. Adriano Candotti, con il quale avevo volato un sacco da allievo. Ci eravamo fermati a chiacchierare, Dino mi aveva detto delle difficoltà e dell'impegno di questo nuovo corso e del velivolo, un po' bizzarro e tanto diverso da quello volato in Canada. Poi era andato via presto, era un metodico e voleva essere ben sveglio per il volo del giorno dopo.

La mattina, ci eravamo ritrovati alla SOR (sala operativa) della SST (Sezione Standardizzazione Tiro di Decimo).
Ricordo come in un flash gli istruttori che rimaneggiavano sul tabellone la formazione da 4 aerei, Dino avrebbe dovuto volare da N.3, ma Candotti cambiò la posizione: spostò il suo velivolo da N3 a Leader, per rivedere con Dino alcuni problemini di visualizzazione che, a quanto pare, aveva avuto in atterraggio.

Li ho visti partire, con un po' di nostalgia per il vecchio G91-T, ma ero in attesa del mio volo... ho visto la formazione che rientrava dopo il poligono. Ho visto l'apertura, il sottovento, l'aereo che in un attimo perdeva quota, in un assetto strano in virata... la colonna di fumo nero dietro gli alberi, oltre la pista... il resto,purtroppo, lo conosciamo tutti. il 1984, bisestile è stato un anno davvero nero per gli incidenti...

Una settimana prima, il 27 Gennaio, perdeva la vita in un incidente con un F104 del 51° Stormo l'ex Frecce Tricolori Gabriele de Podestà. Il 28 febbraio con un 104 del 3° stormo il S.Ten. Ettore Proto... ed avanti...

Home - Chi siamo - Ten. Pil. Facchinelli - Attività - Calendario - Clubs - Archivio - Links - Contattaci
2010 © Club n°40 - Per le immagini dove indicato © P. A. N.
Graphics by Webdire