Archivio > 2005  
 

Frecce Tricolori premiate al Royal International Air Tattoo

da Pagine di Difesa, 20 luglio 2005 [ link ]
 
  Sabato e domenica scorsi le Frecce Tricolori si sono esibite al Royal International Air Tattoo, a Fairford, in Inghilterra, il più grande airshow militare del mondo e uno degli appuntamenti aeronautici più attesi per il 2005. Davanti a un pubblico di oltre 200mila persone, oltre 100 velivoli militari, tra aeroplani ed elicotteri, cinque pattuglie acrobatiche tra cui il fortissimo team inglese delle "Red Arrows", hanno gareggiato sui cieli inglesi per l'ambito riconoscimento finale assegnato alla migliore esibizione aerea.
Al termine dei due giorni è stata proprio la Pattuglia acrobatica nazionale (Pan) a spuntarla su tutti gli altri. Il principe Faisal Ben El-Hussein di Giordania ha consegnato al team delle Frecce Tricolori il prestigioso premio - la cui denominazione ufficiale è "The King Hussein Memorial Sword" - la spada simbolo del proprio paese assegnata alla migliore dimostrazione aerea in memoria del defunto padre.
Un riconoscimento che la giuria inglese ha assegnato in particolare per la qualità dell'esibizione del leader della formazione italiana, il capitano Massimo Tammaro, per la professionalità dimostrata dall'intero team dell'Aeronautica militare, dai piloti, dai tecnici e dagli specialisti, e per la sicurezza con il quale i piloti delle Frecce Tricolori hanno condotto le manovre in volo, sempre entro i limiti imposti dagli organizzatori.
Non nasconde la propria soddisfazione il comandante delle Frecce Tricolori, il tenente colonnello Paolo Tarantino, per "un riconoscimento che - ha dichiarato a margine della premiazione - ci ha permesso di evidenziare ancora una volta le potenzialità del made in Italy e la sua capacità di primeggiare in contesti internazionali".
Un'edizione, questa del 2005 dell'Air Tattoo, da sempre vetrina internazionale dell'attività aerospaziale, che parla soprattutto italiano, con i piloti dell'Aeronautica militare e le ditte italiane insieme per promuovere le capacità e i valori umani, professionali e tecnologici della nostra nazione a un vasto pubblico di appassionati e agli addetti internazionali del settore aeronautico.
Le performance all'airshow di Fairford dell'Aermacchi MB339, il velivolo su cui si addestrano i piloti militari italiani e che equipaggia le Frecce Tricolori, ben testimoniano questo felice connubio tra la creatività e le capacità dell'industria nazionale e la professionalità dei piloti dell'Aeronautica militare, capaci di miscelare in modo perfetto creatività, precisione e passione.
Passione che si evince dalle parole del capitano Tammaro, che ha dichiarato di essere "felice di primeggiare con il tricolore sul petto e pilotando un aereo tutto italiano sulle migliori aeronautiche del mondo, da quella inglese, spinta qui a Fairford dal numeroso pubblico di casa, a quelle statunitense, francese e spagnola". Lo stesso entusiasmo che porterà tantissimi appassionati a Rivolto (Udine) il 4 settembre prossimo per la manifestazione aerea organizzata dall'Aeronautica militare in occasione dei 45 anni dalla costituzione delle Frecce Tricolori.
Unanimi i consensi anche dai responsabili dell'organizzazione dello air show inglese. Dal direttore generale dell'evento, Mr Tim Prince, che incontrando i piloti della Pan ha dichiarato: "Il vostro lavorare in gruppo, così come il nostro nel corso delle due giornate di manifestazione, hanno reso questo evento qualcosa di unico nella storia dei 35 anni dell'Air Tattoo". Les Garside-Beattie, responsabile della manifestazione aerea, ha aggiunto: "Faccio parte da anni del comitato che si occupa della sicurezza del volo negli air show e ho visto tantissime esibizioni. La vostra di oggi per me è stata oltre che la più spettacolare anche la più aderente ai criteri di sicurezza che sono alla base del mio lavoro".
 
Torna all'archivio »
Home - Chi siamo - Ten. Pil. Facchinelli - Attività - Calendario - Clubs - Archivio - Links - Contattaci
2010 © Club n°40 - Per le immagini dove indicato © P. A. N.
Graphics by Webdire